Progetto sollievo

La Cooperativa Sociale "Di Bolina" gestisce il centro socio educativo riabilitativo di Treia, Macerata, dal settembre del 2004. I 27 utenti inseriti provengono da gran parte del territorio maceratese e la presa in carico alla persona con disabilità è "globale": la cooperativa infatti promuove numerose attività durante l'anno, anche al di fuori degli orari di apertura del centro. 

Dal 2018 la cooperativa sociale "Di Bolina" è stata affiancata dall'Associazione di Volontariato "Oltre i Limiti ONLUS", composta da alcuni familiari di soggetti inseriti nel centro (ed altri soci), nata per promuovere il benessere delle persone con disabilità. Inoltre è scopo fondamentale dell'Associazione l'avvio di un percorso di ideazione, sensibilizzazione e realizzazione di un servizio residenziale che permetta ai soggetti con disabilità di cui si occupa di proseguire anche in futuro l'esperienza di familiarità sperimentata per numerosi anni all'interno dello Cser del Comune di Treia e gestito dalla cooperativa "Di Bolina". 

Nel corso dell'attività dell'Associazione ci siamo resi conto di dover prestare attenzione non soltanto al "DOPO di NOI", ma anche e soprattutto al "DURANTE NOI". Per questo motivo, dalla sinergia di "Oltre i Limiti" e "Di Bolina" è stato avviato da febbraio 2019 il Progetto Sollievo, autofinanziato dalle famiglie dell'Associazione e che prevede un'uscita a cadenza quindicinale nel weekend (6 ore pomeridiane di sabato o di domenica) con alcuni operatori dell'equipe "Di Bolina".

Le attività proposte sono state: uscita al Circo, gita ad Assisi, pic-nic e scampagnata, visita ai musei, ecc. 

PROGETTO SOLLIEVO ESTIVO

Sulla scia dei benefici riscontrati, in previsione del periodo di chiusura del centro diurno per le vacanze estive, prendiamo atto che è giunto il momento di organizzare qualcosa con le nostre sole risorse.

Per la prima volta scopriamo il vero valore di essere associazione, in poco tempo con la collaborazione di molti si organizza una serie di 9 uscite al mare. Abbiamo l'opportunità di assumere 4 educatori e due volontari saranno un grande aiuto nel guidare i pulmini.

L'Associazione "3zero3 jet ski racing team" di Pesaro offre gratuitamente prestazioni di mototerapia. È così che l'ultimo giorno del progetto sollievo si rivela come la ciliegina sulla torta: infatti dopo otto pomeriggi goduti al mare di Numana, la mototerapia con le moto d'acqua dona la bellezza e l'ebbrezza di un'esperienza fantastica dove genitori e figli ne escono pienamente entusiasti.


La nostra Associazione nasce, quindi, dalla martellante preoccupazione del tempo del "Dopo di Noi" un pensiero costante che tra genitori ci accomuna particolarmente.

In poco tempo comprendiamo quanto sia importante il grande passo fatto nel diventare "Associazione". Un percorso dove impariamo a conoscerci meglio, approfondendo le problematiche/ bisogni/ esigenze di ogni famiglia e dei nostri figli, soprattutto scopriamo quanti genitori, tra noi, siano già avanti con l'età. Molti di noi hanno già superato l'età di 80 anni, tutto ciò ci fa toccare con mano la grande difficoltà dell'anzianità con l'insorgere di problemi dovuti all'età e di salute aggravati maggiormente dal carico della gravità dei propri figli.

Questo è il punto fondamentale che ci mette in condizione di capire che non possiamo permetterci di aspettare oltre poiché siamo già davanti al bisogno urgente di muovere i nostri passi a favore di chi si trova, ogni giorno, a fare i conti con gli anni che passano inesorabilmente. Sentiamo quanto sia importante agire da subito in sostegno di chi non ce la fa più.

È questo tempo del "durante noi" che ci impone di potenziare il servizio di sollievo integrando le uscite non più a cadenza quindicinale ma bensì per ogni weekend e nei periodi di chiusura prolungata del Centro diurno che frequentano i nostri figli: vacanze natalizie, pasquali e durante il periodo di ferragosto.

Tutto ciò consiste nell'attenzione e cura del tempo "Durante Noi" senza ignorare che ogni passo che si fa è sempre in funzione dell'obiettivo della realizzazione di una soluzione residenziale che apporti definitivamente stabilità e sicurezza a genitori e figli. Purtroppo, le nostre risorse economiche non sono sufficienti per sostenere le nostre iniziative, così importanti ed urgenti, legate ai Progetti di sollievo.

Pertanto come Associazione saremmo lieti e grati che forniste un contributo alla realizzazione di quello che a nostro avviso rappresenta un valido progetto. Riteniamo infatti che vivere al meglio il "durante noi" sia il modo migliore per rimandare il più possibile il "dopo di noi". Il Progetto Sollievo rappresenta per l'Associazione la possibilità concreta di migliorare la qualità della vita dei nostri figli, aiutandoli a proseguire il processo di inclusione e socializzazione che sperimentano nel corso dell'anno.